< < aronne | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

  
 

    
ARONNE: "quando ti pisci addosso rimani al caldo solo per un po' "
  



10 maggio 2011

Lettera al governatore della Libia



29 aprile 2011

Libica


S’era sposato a quasi ventisei anni, nel gennaio del 15, con l’aiuto di certi parenti imparentati con della gente di via, di Treviso; era sicuro che il paese, profondamente socialista, non avrebbe mai e poi mai consentito alla guerra, alla carneficina del proletariato. La Libia pur essendo dell’89 l’aveva schivata. Ma quando poi, maturò quella grossa, allora lo brancarono anche lui così bello, sposo ancora caldo di letto perché a Cadorna potevano fargli comodo anche quelli di seconda scelta per i suoi colpi di maglio.

- La Meccanica - Carlo Emilio Gadda





  


2 marzo 2011

Risate a denti stretti


De Benedetti su La Stampa in una lunga intervista.  Difficile da commentare. Ma sicuramente molte idee per la pagina delle Risate a denti (e non solo) stretti del prossimo numero della Settimana Enigmistica.

D.: E dunque, gli investimenti?

R.: «Penso - ma lo dico come criterio generale e non come programma della società - che usciremo dalla crisi con un aumento dell’inflazione. Quindi ritengo che in questa fase l’investimento in beni reali a medio-lungo termine sia premiante, mentre è da escludere la finanza fine a sè stessa».


  


24 febbraio 2011

Passerelle a confronto



Settimana della Moda a Milano. Sfilano le novità della primavera - estate 2011.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Moda Milano passerella migranti Libia

permalink | inviato da aronne il 24/2/2011 alle 11:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


22 febbraio 2011

Europa pigmea

Il 17 Dicembre la rivolta del popolo Tunisino segna la fine del regime di Ben Alì. Michèle Alliot Marie, Ministro degli Esteri del Governo Francese,   offre il "know how" dell'intelligence transalpina a Ben Alì. Con cui notoriamente la famiglia del Ministro fa affari da lunga data.

Due mesi dopo, la rivolta impazza tra le strade di Tripoli. Malgrado la repressione ordinata da Gheddafi e dall'esercito, il dittatore libico pare avere le ore contate.
Il premier del governo italiano Silvio Berlusconi si coordina col Ministro degli Esteri Frattini. E questi fa scena muta. Nè una parola, nè una esternazione di fronte alle centinaia di morti a Tripoli e Bengasi.
Oggi Berlusconi definisce Gheddafi: "Uomo di grande saggezza".  

Mentre il Maghreb è messo in fiamme dalla rivolta di popolazioni affamate ed eternamente soggiocate da tiranni arrivati al potere attarverso golpe militari, legittimati da un Occidente disunito e compiacente, assistiamo al tramonto del'Europa.
Un' Europa incapace di costruire una politica autonoma, omogenea ed unitaria. Un'Europa piccina piccina che ostacola l'ingresso della Turchia in Europa,  che è schiava degli egoismi dei propri leader che hanno molto, troppo in comune con i tiranni deposti in Maghreb.

Lettura consigliata: The fading dream of Europe -  Orhan Pamuk  
   
 -------------------------------------------------------------

  
  

sfoglia     aprile        giugno
 
 


 >> >>  in evidenza  << <<
  
  "Eurobond, Eurobond!"
  




  
I pionieri dell'Imprenditoria
 


  
                Statistiche

 Site Meter  



 















CERCA

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog