Blog: http://aronne.ilcannocchiale.it

20 anni dopo

Timisoara, ventanni fa. Era il Natale del 1989. La rivoluzione del popolo rumeno prese corpo e vigore. Coscienza. Tanti morti, tanto sangue. Ma il tiranno fu deposto e ucciso assieme con Elena Petrescu sua moglie e prima consigliera. Al tiranno non bastò il comizio che tenne per cercare di arginare la rivolta. Comizio, durante il quale ordinò di sparare sul popolo inerme e indifeso. Fu il suo ultimo atto di violenza e vigliaccheria. M., badante a Torino dopo 20 anni rievoca la sua rivoluzione. "Dopo tanti anni di comunismo il nostro popolo era alla fame. Era ridotto allo sfinimento. Poi dopo la rivoluzione che malgrado le tante vite umane ci portò la libertà, arrivarono gli aiuti dell'Occidente. Un giorno arrivò un camion di aiuti dall'Olanda. Era un camion pieno di gorgonzola. Non eravamo abituati a certi generi alimentari. Non li conoscevamo neanche. Ci indignammo di fronte a quel formaggio puzzolente, pensavamo che gli Occidentali ci trattassero come popolo di serie B". Ecco il prezzo dell'oppressione comunista di Ceausescu.

Pubblicato il 24/12/2009 alle 18.43 nella rubrica Poli tic.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web