Blog: http://aronne.ilcannocchiale.it

Parole e Personaggi: Treno Notte



La sera si partiva, la mattina si arrivava. Viaggio e pernottamento assieme. Questo era il treno per il Sud, o per il Nord. Il treno che univa l’Italia cibandosi, di notte, dei tanti chilometri lungo quell’orografica impegnativa in cui si stiracchia l’amata penisola.
Non ci saranno più i treni notte. Sconvenienti, dal punto di vista civile, lo sono sempre stati tanto erano sporchi alla partenza come all’arrivo. Ora (era ora), pare, che sconvenienti lo sono anche economicamente. E quindi ecco la rivoluzione. Il Natale 2011 passerà alla storia come il primo Natale in cui i tanti emigrati al Nord che tornano al Sud per le vacanze natalizie lo dovranno fare o alla luce del sole o, per dirla col marketing, con mezzi di trasporto concorrenti sostituti.
Paolo lavora a Torino ma vive in Puglia. Come tanti meridionali che hanno straviati gli affetti e il lavoro. Il pomodoro di Pachino cresce a Pachino ma viene mangiato a Milano. E’ la ferrovia, con una buona rete, resa efficace da una logistica di sistema, che conserva il sapore della terra e degli affetti.


  


Pubblicato il 11/1/2012 alle 22.58 nella rubrica Poli tic.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web